Dentro la parola

Mi piace viaggiare dentro la parola e lasciarmi trasportare nel mondo del “logos” per svelarne i più occulti segreti. La parola è un ricettacolo di significati e pertanto è pensiero, a volte nascosto tra le sue viscere, a volte galleggiante in superficie. Un sunto di pensieri è la parola, un poliedro con molteplici facce, ma… Continua a leggere Dentro la parola

Un uomo muore dentro di me

POESIA di Jaime Torres Bodet - Sono versi tratti da una lunga poesia di un poeta contemporaneo messicano che ancora oggi, più che mai, colpiscono la nostra sensibilità e ci portano alla riflessione. Il cammino percorso dall’umanità attraverso i secoli ci appare inutile o messo in crisi dal persistere di ogni forma di violenza e… Continua a leggere Un uomo muore dentro di me

Isole amare

-Poesia di Giuseppa Sicura- Una poesia inedita, scritta quasi di getto qualche giorno fa. Tenuta in incubazione da mesi, informe, parcheggiata nell’inconscio, poi di colpo uno dopo l’altro, come mangiando ciliegie… i versi, a placare la malinconia. Essendo io nata in un paesino collinare (Ferla), il mare che “venne” (per necessità) si riferisce alla Sicilia (Siracusa… Continua a leggere Isole amare

Come fanciulla pudica

- Poesia di Giuseppa Sicura - Una primavera che ritarda a venire e continua a portarci nuvole, piogge e vento, ma soprattutto una primavera inquieta. Dopo averne trascorse due con l’incubo del Covid e dei camion carichi di bare, ora che uno spiraglio incominciava a vedersi e questo male oscuro sembrava agli sgoccioli, ecco presentarsene… Continua a leggere Come fanciulla pudica

E tu poeta che fai?

- Poesia di Giuseppa Sicura - Oggi, nel giorno dedicato alla Poesia, mi sento di pubblicare questi miei versi, scritti qualche anno fa, ma credo ancora attuali, se consideriamo la cocente situazione bellica che incombe su alcuni popoli vicini e rischia di coinvolgerci tutti. Sono parole che rivolgo anzitutto a me stessa e poi a… Continua a leggere E tu poeta che fai?

Anime frastagliate

-Poesia di Giuseppa Sicura - Una poesia scritta circa venti anni fa, agli esordi del nuovo secolo, da cui ci si  aspettavano cambiamenti su tutti i fronti e la tanto osannata globalità pareva annunciare un mondo più umano e unito quasi in un grande abbraccio fraterno. Dopo più di vent’anni il nulla, il “vuoto”  è… Continua a leggere Anime frastagliate

Qualcosa di nuovo

- Lirica di Romano Sotgiu - Mi sono chiesta tante volte che cosa mi portava a riascoltare questa lirica di Romano Sotgiu, anzi a rileggerla, perché ciò che ascoltavo era tutt’altra cosa: una ballata tradizionale del west Virginia cantata da Bruce Springsteen. - Dipinto di Pietro Paolini, detto il Lucchese ( 1603 - 1681) Qualcosa… Continua a leggere Qualcosa di nuovo

Prude la logica

-Poesia di Giuseppa Sicura- Nel titolo è condensato il messaggio del testo che, volendolo tradurre nel linguaggio comune, vorrebbe dire (ai potenti): Non ce la date a bere!  Appare fuori dalla logica che l’uomo, pur capace di esplorare lo spazio e deviare le orbite dei meteoriti, non riesca a risolvere i problemi che affliggono gli uomini… Continua a leggere Prude la logica

Senza memoria

DENTRO LA PAROLA

Pensiamo che la storia sia maestra di vita, ma è un’illusione. L’essere umano è portato a dimenticare in fretta e a ripetere gli stessi errori, perché c’è sempre negli eventi umani qualche elemento nuovo che rende ogni accadimento unico. L’uomo condanna gli orrori, di cui spesso è stato artefice e si prefigge di evitarli nel futuro ma, nella lotta per la sopravvivenza, gli sbagli o le glorie del passato gli gioveranno a poco.

Sempre vano
e senza memoria
lo scorrere del tempo
e del sangue
le fatiche dell’addio
e lo spasimo delle valige
vano ogni dolore e grido
che sgorga mostro
dall’antro dei secoli
 
come bestia
appesa all’avverso destino
ringhia di fame e rabbia
di orrore e morte          
 
si dimena l’uomo
nella foschia di glorie
tra corsi e ricorsi
nei tornanti della storia.
 
  ©   Giuseppa Sicura Dalla silloge ”Sbalzi di coscienza” nella raccolta “Sulla gobba del…

View original post 8 altre parole

Come invisibile

Una bellissima poesia di GRAZIA DI LISIO di cui avevo elaborato un breve commento perché la consideravo tra i probabili vincitori di un concorso in cui io partecipavo come giurata. Ricevette solo una menzione d’onore e purtroppo i commenti erano riservati solo alla terna vincitrice. Dopo qualche anno ho deciso che è giusto dare spazio… Continua a leggere Come invisibile